BOE “ROBOT” PER LE REGATE DEL GARDA DI GARGNANO, BRENZONE ED ACQUAFRESCA

BOE “ROBOT” PER LE REGATE DEL GARDA DI GARGNANO, BRENZONE ED ACQUAFRESCA

Il Circolo Vela Gargnano (Brescia), Circolo Nautico Brenzone (Verona), il Circolo Acquafresca Sport Center (Verona), hanno acquistato di una serie di boe “Autoposizionanti” (dei piccoli Robot acquatici) per la lunga serie delle manifestazioni che organizzeranno in questa stagione. Le boe guidate da un Gps eviteranno l’ancoraggio sul fondo del lago con un grande aiuto alla salvaguardia dei fondali. Messaggio tecnologico e messaggio ecologico, come del resto vuole la “Mission della vela”, sport pulito per eccellenza. La condivisione del calendario regate ha consentito di acquistare insieme 7 boe robotizzate, tre per Circolo Vela Gargnano, due per Circolo Nautico Brenzone e due per Acquafresca Sport Center, che quando necessario, saranno a disposizione dei tre circoli consentendo loro di poter organizzare regate di un certo prestigio. Sulla sponda bresciana, la West Coast di Lombardia, le nuove boe verranno utilizzate e testate già nel prossimo fine settimana con il “Trofeo Bianchi-Alpe del Garda”(24-25 aprile). Questo primo test consentirà allo Staff del Circolo Vela Gargnano di arrivare preparato al “Campionato Europeo Master Laser” (Aver 35) di metà luglio, manifestazione nella quale saranno utilizzate anche le boe del Circolo Nautico Brenzone e Acquafresca Sport Center. Sulla sponda veronese l’inaugurazione degli eventi con le nuove Boe sarà in occasione del “Campionato Nazionale Minialtura ORC – Trofeo Luca Avesani” del 7-8-9 Maggio, organizzato dal Circolo Nautico Brenzone in collaborazione con Acquafresca. “Siamo convinti che la scelta fatta porterà ad apprezzare ancor più i campi di regata della XIV Zona della Federazione Italiana Vela, ottimizzando i tempi necessari per la preparazione dei percorsi oltre a contribuire ad una imminente ripresa turistica del nostro amato Lago di Garda” – conclude la nota congiunta dei tre Circoli sportivi. Sempre nell’abito ecologico il Circolo Vela Gargnano ospiterà il primo week end di giugno la prova Primaverile della “1001 Vela”, manifestazione riservata alle imbarcazioni delle Università d’Europa, carene studiate dagli stessi studenti, costruite con materialo smaltibili (Fibre vegetali) all’80 per cento. La salvaguardia del Garda passa per forza di cose, e per la volontà del Club, dal Mondo Velico.