SINGLE POST

SOGNANDO OLYMPIA

Si inizia il 20 marzo con il 38° TROFEO BIANCHI. Al via anche il circuito multisport “Sognando Olympia”

GARGNANO (Bs) – Il Circolo Vela Gargnano sul lago di Garda apre la sua stagione velica organizzativa con la 38° edizione del Trofeo Roberto Bianchi. La regata si correrà domenica 20 marzo sulla rotta Bogliaco-Campione-Bogliaco. Sarà una long distance di media lunghezza valida come prova del circuito del monotipo Protagonist 7.50. In acqua ci saranno poi gli altri monotipi lacustri come Asso 99 e Dolphin, i vari classe cabinati con la stazza Orc. La partenza è prevista dal porto di Marina di Bogliaco per le ore 9.30.
La settimana successiva in concomitanza con il ponte di Pasqua (24-26 marzo) si correrà il “Meeting Internazionale Giovanile” della classe Rs Feva, Trofeo Centrale del latte di Brescia. La base logistica sarà al vecchio porticciolo di Bogliaco. Le varie gare saranno l’occasione per una serie di test. L’iniziativa nasce dalla collaborazione tra Lab-Cvg (le idee portate dal vento), Cus Brescia e l’azienda di telemedicina Xeos.it di Roncadelle (BS). La nuova maglietta della salute, basata su tecnologia “RESCO” (Remote System Control), sarà indossata dai ragazzi della flotta giovanile, da alcuni studenti del Cus Brescia, dal team Aron-Asso 99. Si tratta di una prima serie di prototipi, realizzati con speciali fibre sintetiche molto resistenti e conduttive che trasmettono i parametri vitali ad un dispositivo elettronico e poi ad un software che li analizza. «E’ una tecnologia che permette di monitorare a distanza, 24 ore su 24 e in maniera non invasiva i parametri vitali – spiega il responsabile di Xeos Franco Boldi – e l’applicazione non si limita a misurare le prestazioni sportive, ma si estende a tutta la sfera della salute pubblica, in particolare dei soggetti a rischio. Fino a 9 i parametri che la maglietta può sorvegliare oggi, più altri che saranno implementati nel corso dell’anno, compresa la glicemia, la saturazione d’ossigeno, la pressione arteriosa e l’analisi della sudorazione.”
Il progetto è finanziato da Unione Europea e nelle prossime settimane sarà testato (oltre che dai velisti del Garda) in altre discipline sportive. Lab-Cvg, che si propone come luogo aggregante per i tutti i progetti in ambito velico, è già al secondo “goal” in poco meno di un anno. Il primo “segnato” con il sedile per la barca paralimpica dello Skud 18, idea nata nelle sale del Circolo Vela Gargnano nel corso di un incontro del Velascuola con i velisti della nazionale Paralimpica (Marco Gualandris e Massimo Dighe), studenti e docenti dell’Università di Brescia, dipartimento di meccanica di Ingegneria. Il primo Easter Meeting sarà, di fatto, il Campionato Europeo di primavera degli Under 19. Nell’occasione salperanno anche gli Eventi di “Sognando Olympia”. L’ Easter Meeting avrà come Partner la Centrale del Latte di Brescia, Gaastra Abbigliamento, il Consorzio degli Operatori turistici di Garda Lombardia, Brescia Tourism, il consiglio Regionale della Lombardia, Il Comune di Gargnano, il Cus Brescia e Xeos con la sua super tecnologica “maglietta della salute”.