SINGLE POST

IL GARDA SI FESTEGGIA FREUD CON UNA BARCA A VELA DEL PROGETTO HYAK Onlus

SALO’- Nel giorno dell’anniversario della nascita di Sigmund Freud tutta la task force dirigenziale della sanità delle rive del Garda Lombardo ha voluto ricordare la nuova lunga serie di progetti legati ad Hyak Onlus, l’associazione che da 19 anni  lavora con i Reparti di psichiatria degli ospedali di Desenzano e Gavardo, i Cps (Centro Psicosociale) di Salò e Lonato. Nell’occasione è arrivata la nuova imbarcazione “Rockford-Carrera 38”, un veliero da regata di oltre 11 metri di lunghezza che la famiglia Saporiti di Como ha voluto regalare alle iniziative in ambito sociale promosse da Hyak grazie ad un gruppo di Club velici, quello della Canottieri Garda di Salò, il Circolo Nautico di Portese (grazie alla disponibilità dell’Amministrazione Comunale), il Circolo Vela di Toscolano-Maderno, il Circolo Vela Gargnano e Univela Sailing di Campione.
Affrontare le sfide tutti sulla stessa barca”. E’ lo slogan fatto proprio dai massimi dirigenti della nuova Asst del Garda,  guidati dal direttore generale Peter Assembergs,  Anna Calvi, Pietro Piovanelli, Vincenzo Ciamponi, Anna Archetti. “Un legame quello delle strutture della sanità pubblica che devono lavorare di concerto con il territorio – ha voluto sottolineare  l’ingegner Mauro Parolini, Assessore al Commercio Turismo di Regione Lombardia – nel solco delle nuove normative delle Aziende Socio Sanitarie”. 
Hyak porterà avanti i suoi progetti grazie  a  Gianluigi Nobili e il senatore Francesco Tirelli, il primo responsabile dei reparti di psichatria degli ospedali gardesani e valsabbini, il secondo grande capo del team che gestirà la nuova e veloce imbarcazione. Alla presentazione al porticciolo Mauro Melzani della Canottieri Garda erano presenti anche i responsabili di gli altri due progetti sviluppati grazie al gruppo di lavoro di “Lab-CVG-Le idee portate dal vento”. Uno è il nuovo sedile basculante progettato dai ragazzi di Ingegneria di Brescia e costruito dall’Itis Beretta di Gardone Valtrompia; secondo la maglia “Xeos”, capo d’abbigliamento che grazie ad una serie di sensori, è in grado di monitorare ben 9 parametri vitali. Il “Carrera 38” di Hyak oltre ad uscite settimanali presso la base allestita grazie all’amministrazione comunale di San Felice del Benaco, parteciperà alle regate delle vele storiche di Portese e Gargnano, alla CentoPeople, alla Childrewindcup, il Miglio olimpico abbinato agli eventi di “Sognando olimpia” che chiuderà la stagione il 24-25 settembre a Bogliaco di Gargnano con la bella regata promossa oramai da 10 anni dall’Abe, l’Associazione Bambino Emopatico.
Ufficio PR CV Gargnano e Canottieri Garda per Hyak Onlus