Campionato Naz. Open

Partners Istituzionali

Banner
Banner
Banner

La Boutique Centomiglia

Banner
Sconti per i partecipanti alle regate!
Live tracking and statistics

Note legali

I marchi registrati citati nel sito sono di proprietà esclusiva dei rispettivi proprietari.
Altri nomi di prodotti, progetti, termini, processi o frasi menzionati nel sito possono essere marchi o denominazioni commerciali registrati.
Tutti i diritti sul materiale contenuto in questo sito sono riservati a Circolo Vela Gargnano, soc. coop. dilet.

Centomiglia News - Circolo Vela Gargnano
VARATA A "DESENZANO" LA 64° CENTOMIGLIA (6-7 settembre) PDF Stampa E-mail
Mercoledì 30 Luglio 2014 09:14

 

La sede della Fra­glia Vela di Desen­zano ha ospi­tato la pre­sen­ta­zione della “64a Cen­to­mi­glia velica del Garda”.

La scelta della capi­tale delle rive bena­censi non è casuale. Basta scor­rere gli albi d’oro dei tro­fei della “Regata” del Cir­colo Vela Gar­gnano per sco­prire quanti siano gli skip­per di Desen­zano che hanno vinto nei tro­fei più signi­fi­ca­tivi, dal record di 6 affer­ma­zioni di Oscar Tonoli a Luca Vale­rio, da Bruno Fez­zardi a Ettore San­ta­relli,  alle regate del Tro­feo Croce, del Tro­feo Gorla, delle sin­gole flotte di scafi mono­tipo e Cruiser.

Ma la pre­senza a Desen­zano si lega ad altre due impor­tanti momenti. Il primo è la Vela Acces­si­bile, il Cam­pio­nato Euro­peo del 2011, i Cam­pio­nati Nazio­nali della Classe Hansa dal 2012 al 2014 che Gar­gnano ha pro­mosso ed orga­niz­zato. E qui c’è la pre­senza, all’ultima edi­zione, della flotta dei veli­sti della Fra­glia Vela, addi­rit­tura sul podio del tri­co­lore con ben due equi­paggi (Bottardi-Borzani, Meriti-Ramazzotti). Quelli che chia­mano la loro avven­tura “Il para­diso in barca vela”. L’altra ini­zia­tiva sarà la set­ti­mana della vela (e cul­tura) che tro­verà spa­zio pro­prio a Desen­zano nei primi giorni di set­tem­bre, le bar­che che ani­me­ranno l’intera cit­ta­dina gra­zie ad un pro­getto ideato di con­certo con Bre­scia Tou­rism. Che ha subito tro­vato la col­la­bo­ra­zione della XIV° Zona di Feder­vela, di tutti i Soda­lizi spor­tivi di Desenzano.

Uno spa­zio sarà offerto dall’evento cul­tu­rale “La Gar­de­sana” con una serata che ospi­terà i veli­sti delle Para­lim­piadi Andrea Stella, gli skip­per della squa­dra della Fra­glia Vela Desen­zano, le imma­gini del Cam­pio­nato Ita­liano della Vela Acces­si­bile 2014 di Gar­gnano. Ed a pre­sen­tare l’iniziativa sono qui sta­sera il con­dut­tore degli incon­tri, lo scrit­tore Gio­vanni Terzi. Infine ci sarà la festa di sabato 6 set­tem­bre con la pas­sag­gio della flotta della Cen­to­mi­glia, la favola bella del lago, 64 anni di sto­ria, e mille leggende.

A Fran­ce­sco Capuccini,presidente del Cir­colo Vela Gar­gnano, aniticipa la nuova edizione.

Eccoci di nuovo in que­sta  sede per par­lare della 64a Cen­to­Mi­glia del Garda la  nostra Favola Bella che quest’anno arriva a coro­na­mento di una sta­gione  di atti­vità inten­sis­sima e fati­cosa  per quanto con­cerne il Calen­da­rio delle  nostre regate  in cui abbiamo rea­liz­zato un forte ritorno alle classi a deriva , gio­va­nili e per la vela Para­lim­pica ‚tanto auspi­cato dai nostri soci veli­sti che hanno soste­nuto la nuova com­pa­gine diret­tiva,  che avverte così di  ottem­pe­rare ad un obiet­tivo con­di­viso. Non posso non ricor­dare il grande lavoro svolto con le scuole, quelle vere di ele­men­tari e Medie. I ragazzi di Gar­gnano e Tignale, ai quali si sono aggiunti gli stu­denti di tutta Ber­gamo, che hanno dato vita al pro­getto “Vela­scuola” di Feder­vela e Mini­stero. A com­ple­tare il qua­dro sono arri­vati i Cus di tutta Ita­liana per duel­lare gra­zie ai nostri Dol­phin nei Match-Race Nazio­nali. Il Cam­pio­nato Ita­liano della Vela acces­si­bile con le coppe inter­na­zio­nali degli Skud 18, del Tro­feo Mar­si­lio Pasotti, del Cam­pio­nato Nazio­nale Hansa 303, che ideal­mente si legano all’appuntamento del 20–21 set­tem­bre di Chil­dren e la Bart Bash Regatta. Chiu­dono il cer­chio. Trac­ciando quella rotta che vede Gar­gnano impe­gnata in una vela che è ora­mai a 360° gradi o se volete “Glo­bale”. Con­tro tutti i pre­giu­dizi, le mille cri­ti­che, l’osservare e non far nulla, che appar­ten­gono, for­tu­na­ta­mente, solo al passato.   

La 64a Favola Bella ci vedrà impe­gnati  su due fronti: la prima quella del pro­se­gui­mento dell’innovazione e valo­riz­za­zione in acqua del per­corso sull’arco dell’intero lago di Garda  con la spe­ri­men­ta­zione della prova nell’area cen­trale del Garda nel sabato pre­ce­dente il tra­di­zio­nale e sto­rico Tro­feo  Ric­cardo Gorla che per­tanto assu­merà una nuova con­for­ma­zione su due gior­nate già defi­nito da qual­cuno Super Gorla o piu’ bre­ve­mente Super G.

“Il secondo fronte di atti­vità – spiega sem­pre il Pre­si­dente del CVG -  con­si­ste nel  con­ti­nuare  a por­tare gli occhi  (ma soprat­tutto il cuore) degli appas­sio­nati , sulla incre­di­bile e ric­chis­sima “memo­ria” della nostra Cen­to­Mi­glia ed in par­ti­co­lare oltre ai Suoi  pio­nieri ed alle Sue atmo­sfere in bianco-nero seppiato,alle imbar­ca­zioni che ne  costrui­rono le fon­da­menta di svi­luppo futuro, per inten­derci  quelle che a par­tire dagli anni ’50 fino al 1981 furono foriere di svi­luppo anche dell’intero sport nau­tico gar­de­sano e non solo. Quelle stesse che Gia­como Garioni con i Suoi appas­sio­nati col­la­bo­ra­tori  comin­cio’ a riu­nire e invo­lare  lungo tutto il nostro incom­pa­ra­bile lago, quelle stesse imbar­ca­zioni che vivono nei ricordi  inner­vati di gio­ventu’ di tanti gar­gna­nesi , di tanti gar­de­sani e di tanti “fore­sti” che si affac­cia­vano alle rive tifando gli equi­paggi ‚veri  idoli di quei tempi di emo­zioni essen­ziali. Pro­ve­remo così  con­cre­ta­mente a riu­nire alcune di esse in  una “Cento Clas­sica” come una sorta di  pas­se­rella in acqua che dia loro una visi­bi­lità rie­vo­ca­tiva, auto­noma  rispetto alla flotta dei “moderni”. Ci pro­ve­remo cer­cando di scon­giu­rare sca­ra­man­ti­ca­mente le temute sba­va­ture orga­niz­za­tive degli inizi. Il 2014 per quanto con­cerne la nostra clas­si­cità della “favola bella”, ci rac­conta  anzi­tutto il 50° anni­ver­sa­rio della vit­to­ria di Beppe Croce con i figli Carlo e Gigi con il 5.50 S.I. “Manuela VI” Come dire mica una cosa qualsiasi..due Pre­si­denti della Vela mon­diale e Nazio­nale su una stessa barca ..a vin­cere la 14° Cento Miglia. Soli all’arrivo con altre due bar­che (Aquila e Man­jana) dopo la discesa da Riva e Tor­bole , con il solo fiocco  dopo una notte di buriana per rac­con­tare ai mari­nai d’acqua salata , nel 1964  di un Garda marino ..e con­tri­buire cosi’ a costruirne un fascino soli­dis­simo e dura­turo .  Il pano­rama attuale della mani­fe­sta­zione vede un numero limi­tato di imbar­ca­zioni che pos­sono ambire alla vit­to­ria asso­luta e per­tanto abbiamo intro­dotto nelle moda­lità di svol­gi­mento della 64a Cen­to­Mi­glia una sorta di “inse­gui­mento” da parte dei con­cor­renti piu’ veloci nei con­fronti di quelli piu’ lenti,  una sorta di com­penso rego­lato in acqua per  dare la pos­si­bi­lità  anche ad imbar­ca­zioni di pre­sta­zioni infe­riori rispetto agli Open di sognare la vit­to­ria asso­luta. Il 2015 sarà l’anno di “Expo” ‚pen­siamo che la nostra Cen­to­Mi­glia insieme alla mitica Mille Miglia auto­mo­bi­li­stica ed alla Dieci Miglia dell’Atletica potranno insieme in un ideale “trit­tico spor­tivo” rega­lare ai visi­ta­tori della nostra terra bre­sciana e delle nostre acque bresciane,venete e tren­tine  emo­zioni pro­fonde e dura­ture”.

 
420 INTERNATIONAL MEETING DEL GARDA 2014 PDF Stampa E-mail
Mercoledì 16 Luglio 2014 21:02

 

420 INTERNATIONAL MEETING DEL GARDA 2014

& CAMPIONE INTERNATIONAL 420 TEAM RACE

Circolo Vela Gargnano & Tremosine Univela, OA of "420 Internatinal Meeting del Garda & Campione Internationa 420 team race" want to communicate to all sailors that the Regatta has been postponed:

- The new date of the event: will be September 2014 from 12 to 14.

- You can find the Notice of Race modified at: http://www.campioneunivela.it/it/eventi-regata.php

 Team race is cancelled

 
VITTORIA ITALIANA ALL'EUROPEO LASER 4000 A UNIVELA DI CAMPIONE PDF Stampa E-mail
Sabato 12 Luglio 2014 16:10

 

CAMPIONE DEL GARDA – I campioni d’Europa 2014 del doppio “4000” (già Laser 4000) sono gli italiani Anna Ferrari e Andrea Cavaglieri dell’Alto Lario di Gravedona (lago di Como). I due hanno tenuto in scacco la marineria britannica con un 4° e due primi posti nell’ultima serie di gare. Gli inglesi da sempre avevano dominato le regate continentali di questa imbarcazione, quel Laser 4000 che da questa manifestazione diventa solo il “4000”, ora commercializzato dal cantiere Rooster. E proprio il titolare del cantiere costruttore si è piazzato al secondo posto. Si tratta di Steve Cockerill che aveva al trapezio la moglie Sarah. In terza posizione chiude un altro team italiano, quello dei freschi campioni italiani Ambrogio Beccaria e Giovanni Liva (dello Skiffsailing di Dongo). Quarti sono i britannici Reynold-Hoewl, campioni uscenti e quinti i francesi Duflos-Sailard. “ Abbiamo vinto all’ultima regata, anzi all’ultimo lato, ma è stato molto belle come bello era il campo di gara del Garda bresciano, sia con il vento da nord, sia con il vento da sud – è il primo commento della neo campionessa Anna Ferrari, la skipper milanese che dopo due tricolori ha finalmente conquistato l’alloro Continentale – e il vento medio incontrato in queste giornate era l’ideale per un equipaggio come il nostro”. I due sono marito e moglie, lei architetto, lui ingegnere. Si sono conosciuti alla scuola velica di Caprera e prima di mettersi insieme, in barca, hanno corso con classi diverse. Anna è stata due volte campionessa italiana con il Laser 2, mentre Andrea Cavaglieri ha corso per anni con il 470.

Oggi nell‘ultima giornata per questo Campionato Europeo, evento organizzato dal Circolo Vela Gargnano alla base logistica di Univela, c’è stato nuovamente vento da sud, la brezza dell’Ora, un pomeriggio bizzarro, prima il sole poi grandi nuvoloni per l’ennesimo meteo varabile di questo luglio “pazzerello”.

Le 25 imbarcazioni (di 5 Nazioni) hanno comunque disputato regolarmente le tre prove, portando a 12 il numero delle manche disputate. La macchina organizzato era guidata dal presidente del CVG Francesco Capuccini, il comitato di gara da Carmelo Paroli, Dario Fiore Zanini e Simone Risatti.

L’Europeo del Laser 4000 si era già corso sul lago di Garda. Nel 2012 sulle acque del Benaco trentino la vittoria era andata ai britannici Boy de Martin e Penny Hooper con quarto l’equipaggio italiano Ferrari-Cavaglieri, i grandi protagonisti delle regate di Campione.

La base di Univela in queste giornate ospitava oltre all’Europeo alcuni atleti della nazionale italiana giovanile Under 19, i giovani del doppio 4.70 con il team del CVT Maderno e Gargnano (Stocchero-Virgenti), le squadre di Assolaser, del doppio 4.20 e della Fraglia Vela di Desenzano, oltre ai partecipanti alla scuola di vela del Laser Centre. Inutile negare come oramai questa piccola penisola della riva lombarda del Grande Lago sia sempre più il baricentro delle attività agonistiche della vela di tutta Europa.

Le regate in questa occasione erano curate in acqua  dal Circolo Vela Gargnano, il che conferma di come Univela offra a chi ne fa richiesta l’opportunità di promuovere competizioni dell’alto contenuto tecnico, grazie al campo di gara e grazie alle sue funzionali strutture. Il Circolo Gargnano in questo 2014 è supportato per la prestigiosa attività da Argivit, Hotel Ristorante Villa Giulia di Gargnano, Fondazione Asm-Gruppo A2a, Osmi, Dap Brescia, Unidelta, Croce Rossa Italiana,  Brescia Tourism,  Iab Brescia, Perla del Garda,  Marina di Bogliaco 2000, Alpe del Garda; i patrocini di  XIV° zona di Federvela, Consiglio Regionale della Lombardia, Expo 2015 (per il Campionato della Vela Accessibile e la 64° Centomiglia), ovviamente,  il partner logistico di Campione - Univela.

 
LA CARICA DEI 4.OOO A UNIVELA DI CAMPIONE PDF Stampa E-mail
Venerdì 11 Luglio 2014 15:04

 

AZZURRI MEGLIO DEGLI INGLESI

ALL'EUROPEO LASER 4000 A CAMPIONE DEL GARDA 

 

 

CAMPIONE DEL GARDA – Penultima giornata nelle acque dell’alto Garda bresciano per il Campionato Europeo del Laser 4000, evento organizzato dal Circolo Vela Gargnano alla base logistica di Univela. Nuovamente vento da sud, la brezza dell’Ora, una giornata estiva, non caldissima.  Tra l’azzurro del lago e quello del cielo si sono affrontate le 25 imbarcazioni (di 5 Nazioni). La Marineria britannica che fino a ieri guidava nettamente la flotta è andata in crisi e nelle raffiche più leggere (6-9 nodi) sono usciti gli equipaggi italiani del lago di Como. Dopo 9 regate (due scarti del peggior piazzamento) la testa della classifica è stata presa da Anna Ferrari e Andrea Cavaglieri dell’Alto Lario di Gravedona. Grazie ad un 4-1-2 nelle tre gare di giornata sono riusciti a mettere dietro di 4 punti i coniugi inglesi Steve e Sarah Cockerill che sono anche i costruttori in serie di questa imbarcazione con il loro cantiere Rooster. Terzi sono saliti i freschi campioni d’Italia, gli altri del Lario, ma dello Skiffsailing di Dongo: Ambrogio Beccaria e Giovanni Liva, staccati di 10 punti dalla testa della gara. In 4° posizione ci sono gli inglesi Reynolds-Howell, gli oramai ex campioni d’Europa e quinti i francesi Duflos e Sailard di Carnac, altra capitale della vela delle piccole imbarcazioni.

Le regate di Campione del Garda si chiuderanno domani (sabato) con l’ultima serie di 3 prove. Per gli azzurri c’è l’opportunità di strappare alla Marineria britannica questo titolo che bene o male è sempre stato loro viste anche le origini di questa carena. Sempre oggi a Univela era presente, in allenamento, la squadra giovanile del 4.70 olimpico con gli equipaggi reduci dal Campionato Mondiale corso sul mare di Cervia. 


Ufficio PR CVG e Univela 2014

 
« InizioPrec.12345678910Succ.Fine »

Pagina 1 di 21

Partners

Banner
Segui la diretta della Centomiglia su TeleTutto e su www.teletutto.it
Banner
Banner
www.giornaledibrescia.it
Banner
Joomla extensions by Siteground Hosting